Conoscere l'Ecomuseo Fioritura sul tufo
Centri visita
Conoscere il territorio
notizie
Servizi
Servizi
Materiali
Contatti

ARCHIVIO NOTIZIE

:: Torna alla pagina delle Notizie ::

Chiusura del centro di interpretazione di Barbarano Romano - Museo della Tuscia Rupestre

Informiamo l'utenza che il centro d'interpretazione dell'ecomuseo sito a Barbarano Romano presso il Museo della Tuscia Rupestre è attualmente non operativo in seguito alla chiusura del centro museale decisa dall'Amministrazione Comunale.

Festa della Patata 2017L'Ecomuseo collabora all'edizione 2017 della "Festa della Patata"

Al via la terza edizione della “Festa della Patata”, evento culturale fortemente incentrato sulla promozione e sulla riscoperta di sapori, tradizioni e costumi della Tuscia agricola, in particolare di Vetralla.
La patata ovviamente è il perno su cui ruotano la maggior parte delle attività presenti nel corso della tre giorni di festa, oltre che l’ingrediente base della vasta offerta culinaria. Laboratori per bambini, escursioni guidate, giochi popolari, prodotti tipici direttamente acquistabili, musica dal vivo e soprattutto una serie di eventi didattici che hanno l'obiettivo di far conoscere un prodotto, la patata, per anni relegato alla grande distribuzione ed oggi ritornato come opportunità economica locale.
Il progetto è cofinanziato dal bando “Giovani Idee” del Comune di Vetralla e rientra in una ricca programmazione estiva di festeggiamenti. La festa della patata si svolgerà nei giorni di venerdì 28, sabato 29 e domenica 30 Luglio presso la Villa Comunale di Vetralla e sin dal primo pomeriggio sarà possibile vivere le nostre tradizioni, passeggiare, ascoltare e tornare ad apprezzare un mondo, quello dell'agricoltura, oggi di nuovo alla ribalta grazie all'impegno di tanti, soprattutto dei giovani...

Scarica la locandina e falla conoscere!

 

 

 

 

 

 

 

 

Caffeina 2017

L'Ecomuseo della Tuscia Rupestre promosso dagli allievi del Paolo Savi di Viterbo

Mercoledì 28 giugno alle ore 19.00, nell'ambito della manifestazione Caffeina, presso la LIBRERIA allestita in PIAZZA DEL PLEBISCITO a Viterbo, l'Istituto Paolo Savi promuove l’ecomuseo della Tuscia Rupestre e il turismo nei parchi della Tuscia con un progetto di sviluppo sostenibile, di promozione sociale e territoriale, volto a creare una rete di “attori” locali che si impegnino nella promozione del vero “oro della tuscia”: l’ambiente, la natura e la sua realizzazione antropomorfica, l’arte.

Scarica il programma completo della manifestazione

 

 

 

 

 

Corso pilari

Un corso gratuito per imparare l'arte della ceramica tradizionale

Il Comune di Vetralla, che aderisce all'Ecomuseo dal 2016, lancia un corso di formazione gratuito, aperto ai giovani e agli appassionati, alla riscoperta di un antico mestiere, quello dei "pilari" che lavoravano l'argilla locale. Il corso, le cui iscrizioni si chiudono il 7 giugno, è patrocinato dalla Regione Lazio, dal Sistema Museale d'Ateneo di Viterbo, dalla Pro Loco di Vetralla e dal Museo della Tuscia Rupestre Francesco Spallone.

Scarica il depliant

Maggiori informazioni sul sito del Comune di Vetralla

 

 

 

 

Una donazione arricchisce il patrimonio culturale dell'Ecomuseo

Grazie ad un generoso lascito consistente in numerosi oggetti della cultura materiale locale, il patrimonio ecomuseale incrementa la sua già ricca collezione legata all'instrumentum domesticum.
Il materiale ricevuto, gran parte del quale presenta problemi di restauro e conservazione, dopo un'attenta valutazione e selezione andrà ad arricchire la piccola collezione presente nel Museo Naturalistico Storico Etnografico della Tuscia Rupestre "Francesco Spallone".
Al momento sono iniziate le operazioni di catalogazione i cui risultati verranno comunicati agli uffici preposti della Regione Lazio.
Vi aggiorneremo sullo stato dell'arte.

Approvata la legge regionale sugli Ecomusei

Il 22 marzo è stata approvata la legge regionale sugli Ecomusei, dopo un lungo iter durato molti anni nei quali si è vista la produzione di ben due proposte di legge, nel 2011 e nel 2013. Quest'ultima, presentata dai Consiglieri Giancola e Forte, ha visto anche la consultazione di rappresentanti dei quattro ecomusei già riconosciuti.

Notizia della legge, che ora attende l'emanazione di un regolamento attuativo da parte della Giunta Regionale, è visibile sul sito del Consiglio Regionale del Lazio (link esterno).

Conferenza sulla sismicità dell'Appennino

Scarica la locandinaUn interessante incontro con alcuni geologi per capire cosa sta accadendo da qualche mese nell'area dell'Italia colpita da un forte sciame sismico.
Appuntamento sabato 17 dicembre alle ore 16.00 presso il Museo della Tuscia Rupestre "Francesco Spallone" a Barbarano Romano

 

 

 

 

 

 

Domenica 2 ottobre: escursione geoarcheologica a Luni sul Mignone

Una passeggiata nel tempo che risalirà a milioni di anni fa, a quando sono iniziate i grandi eventi catastrofici che hanno plasmato la Tuscia, fino a scoprire assieme le numerose civiltà che l'hanno abitata nel tempo.
Luni è uno dei siti più interessanti del Centro Italia: natura, archeologia preistorica, etruscologia, architettura medievale e archeologia industriale sono solo alcuni dei "temi" che contraddistinguono questo posto incredibile ai confini del territorio ecomuseale con la provincia di Roma. (foto: courtesy ExploreTuscia)

Informazioni generali

Programma:

- Ore 9.00 appuntamento presso il Museo della Tuscia Rupestre “Francesco Spallone” e centro visite del Parco Marturanum in Viale IV Novembre s.n.c. a Barbarano Romano (VT).
- Partenza prevista ore 9.30 ognuno con le proprie auto, si sconsigliano l'utilizzo di auto basse per alcuni tratti di strada sterrata che dovremo percorrere necessariamente.
- Orario stimato dell’arrivo presso Luni ore 10.00.

Difficoltà: medio-facile.
Durata prevista dell’escursione: 3-4 ore.
Ritorno a Barbarano Romano: intorno alle ore 14.00.
Numero minimo di partecipanti: 10 persone.
Quota individuale di partecipazione: 13€, da 0-12 anni gratis.

Pranzo in convenzione presso la Locanda Rupestre – Ostello e Foresteria del Parco Marturanum di Barbarano Romano. Menù fisso riservato agli escursionisti € 12 adulti € 8 bambini. Il pranzo è a base di prodotti tipici locali, da agricoltura biologica e sociale. Prenotazione obbligatoria.

Per informazioni ed eventuali prenotazioni 3200221737 (Mauro), 3453142315 (Gabriele), posta elettronica info [chiocciola] isemi.it

Proseguono le attività sul territorio dell''Ecomuseo della Tuscia Rupestre

Diffondere la conoscenza delle risorse culturali e naturalistiche del territorio ecomuseale è uno degli impegni che assorbe più tempo e risorse degli operatori dell'ecomuseo e del Museo della Tuscia Rupestre "Francesco Spallone", coordinati dalla Cooperativa I SEMI.

Dopo le prolungate attività di Capranica, ecco prossimi appuntamenti a Vetralla,lnell'ambito della "Festa della Patata il 12 e 13 agosto". Anche in questa sede attività di "citizen science" per grandi e piccini: osservazioni al microscopio, archeoscavi e visite guidate.

Vi aggiorneremo presto con il programma.

Anche il Comune di Vetralla aderisce all'Ecomuseo

Con una Deliberazione di Giunta anche il Comune di Vetralla ha aderito, in data 18 agosto 2017, all'Ecomuseo.
Una splendida notizia che premia gli sforzi di chi porta avanti il progetto. Ricordiamo che Vetralla è molto attiva in ambito culturale e possiede, nel suo territorio, moltissimi siti di interesse archeologico ed ambientale, oltre ad un patrimonio di tradizioni locali ricchissimo.

Lubriano: Corso Pratico per l’allevamento di Api Regine “Save the Queen Bee”

La Scuola di Apicoltura "Michener" del Museo Naturalistico di Lubriano, aderente alla Scuola di Apicoltura dell'Etruria, con sede a Porano, nell’Ecomuseo del Paesaggio degli Etruschi, propone il Corso Pratico per l'Allevamento di Api Regine - Sabato 6 e Domenica 7 Agosto 2016.

Due giorni "full immersion"!

Attività rivolta agli apicoltori: artigianali, professionisti e hobbisti.
Disporre di Api Regine consente di intervenire tempestivamente, se necessario, negli alveari del proprio apiario. Produrre Api Regine da vendere è di certo un'integrazione al reddito dell'apicoltore. Allevare api regine significa anche produrre Pappa Reale!

Docente del Corso è il dott. Matteo Giusti: agronomo, apicoltore, dottorato presso il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell'Università di Pisa, iscritto all'Albo Nazionale degli Esperti di Analisi Sensoriale del Miele. Vai al sito www.museolubriano.com e scarica la Brochure con tutte le informazioni per partecipare! Il termine per le iscrizioni è il 30 Luglio 2016.

Info & Prenotazioni: e-mail direzione@museolubriano.com - Tel. 328.5430394 (preferibile) - 0763.450524
Sito Internet www.museolubriano.com

Giornata internazionale dei musei 2016Un paesaggio immutato

18 maggio: Giornata internazionale dei Musei

Il Museo della Tuscia Rupestre interpreta il più vasto e caratteristico paesaggio dell'omonimo territorio, inserito nell'Ecomuseo della Tuscia Rupestre. Il 18 maggio, nell'ambito della Giornata Internazionale dei Musei e, in particolare quest'anno che è dedicata al paesaggio e al ruolo che i musei rivestono nel proprio ambito territoriale, organizziamo un'escursione gratuita nel territorio del Parco Regionale Marturanum.

Appuntamento ore 10.00 presso il Museo della Tuscia Rupestre, viale IV novembre a Barbarano Romano (Vt), pranzo al sacco (libero), obbligatorie calzature con suola carrarmato.
Per informazioni e prenotazioni (obbligatorie per motivi organizzativi) chiamare il numero 3457774127.

Visualizza il museo su Street View

Vuoi sapere di più sull'evento internazionale? Approfondisci

Scarica il poster dell'evento

Nella foto a lato un'opera di M.C. Escher, realizzata nel 1929, a confronto con una veduta attuale di Barbarano Romano (si noti l'alta torre pentagonale, crollata nel 1930).

 


Il progetto "Lazio 12 mesi di Natura all'anno" a Lubriano

Conclusi gli appuntamenti dal progetto regionale Lazio 12 mesi di Natura all'anno del Sistema RESINA previsti per Barbarano, altre iniziative proseguono in tutto il Lazio, con un fitto calendario di iniziative, e per tutto il 2016.
Il prossimo incontro è sempre nel territorio dell'Ecomuseo della Tuscia Rupestre, a LUBRIANO, ed è organizzato dal Museo Naturalistico.
Il 7 e l'8 maggio prossimi sono previste numerose iniziative, tra cui un importante convegno sull'importante tematica della salvaguardia delle api. In programma anche due interessantissime escursioni e degustazioni di mieli. PARTECIPAZIONE GRATUITA

Per maggiori informazioni scarica la locandina o visita le pagine del Museo di Lubriano.

Concluso il progetto Micronatura

Con centinaia i partecipanti e decine gli appuntamenti, si è conclusa la lunga serie di iniziative a partecipazione gratuita organizzate nell'Ecomuseo della Tuscia Rupestre dal Museo naturalistico "Francesco Spallone" e dalla Cooperativa sociale I SEMI che gestisce le strutture ricettive del Parco Regionale Marturanum.
L'iniziativa, che abbiamo voluto chiamare "Micronatura" per la particolare tipologia di attività, registra un bilancio decisamente favorevole, a dimostrazione che non occorrono elevati budget per portare visitatori sul territorio, ma solo passione e professionalità. Agli eventi, che prevedevano escursioni multidisciplinari sul territorio, condotte da geologi, archeologi e naturalisti, hanno preso parte visitatori provenienti dalla regione e dalle regioni vicine. Apprezzate le "microesplorazioni" botaniche e geologiche condotte nel museo Francesco Spallone con l'ausilio di speciale attrezzatura microscopica, gradite le degustazioni dei prodotti locali presso la Locanda Rupestre a Barbarano Romano.
Altri appuntamenti sono n programma per i prossimi mesi, grazie al progetto regionale del Sistema RESINA definito "GIOVANI AL MUSEO".
Continuate a seguirci

Maggiori informazioni?

 

Micronatura nella Tuscia Rupestre

Un mese ricco di iniziative per scoprire il territorio e la natura invisibile

Numerosi gli appuntamenti previsti nel ricco calendario degli eventi "Micronatura".
Escursioni, raccolta di campioni e loro osservazione con attrezzature specifiche presso il Museo Naturalistico del Parco Marturanum, a Barbarano Romano.
L’evento è realizzato nell’ambito dei progetti del Sistema museale RESINA della Regione Lazio “Il Lazio: 12 mesi di natura all’anno” e “Giovani al museo”. È curato dal Museo della Tuscia Rupestre “Francesco Spallone” nel territorio dell’Ecomuseo della Tuscia Rupestre, in collaborazione con la Cooperativa Sociale I SEMI, l’Istituto Tuscia Rupestre e il Parco Regionale Marturanum.

Visualizza l'elenco completo delle iniziative

Vicanite_Foto di Luigi MatteiIn costituzione la Sezione Geologica del Museo

Grazie alla collaborazione di Gabriele Brevi, geologo, e Maria Cesarini, naturalista, si sta costituendo la sezione geologica e mineralogica del museo. Numerosi campioni di rocce e minerali consentono di conoscere i fenomeni che hanno portato alla nascita del paesaggio attuale, dell'Italia centrale e, in particolar modo, del distretto vulcanico vicano, in cui ci troviamo. Verranno realizzati materiali informativi a schede utili ad approfondire tali tematiche.
(Nella foto un cristallo di Vicanite - Foto di Luigi Mattei)

Nuovi progetti, tante iniziative del Sistema Resina

Giovedì 28 gennaio presso il Museo Civico di Zoologia di Roma, sono stati presentati al pubblico due progetti del Sistema museale RESINA, "Giovani al museo" e "Il Lazio 12 mesi di natura all'anno". Finanziati dalla Regione Lazio rappresentano un'occasione per conoscere la bellezza della natura del Lazio e scoprire nuove occasioni di turismo, cultura e svago attraverso mostre, festival, escursioni, laboratori interattivi e attività didattiche.
Vai alla pagina del sito ReSiNa
Scarica il programma dell'evento

La riapertura del museo di Barbarano Romano

Terminati i lavori per l'efficientamento energetico della struttura previsti dalla Regione Lazio, il museo e centro visite del Parco Marturanum è di nuovo aperto al pubblico.

Segui le iniziative e le attività del Museo della Tuscia Rupestre su Facebook

Seguici sul social network per essere sempre aggiornato su quanto è in programma.
Informazioni a cura della Cooperativa Sociale ISEMI.

Domenica 4 ottobre: famiglie al Museo

Il MUSEO NATURALISTICO DI LUBRIANO invita le famiglie e i/le loro bambini/e a scoprire la più bella terrazza sulla Valle dei Calanchi !

Programma
ore 11.00 e ore 15.30 Lab. Didattico I COLORI DELLA TERRA
ore 12.00 e ore 16.30 VISITA GUIDATA al Museo e INTERPRETAZIONE DEL PAESAGGIO dal Belvedere della Chiesa della Madonna SS. del Poggio
Ingresso gratuito per i/le bambini/e fino a 10 anni
Ticket ridotto € 3,00 a persona per genitori e accompagnatori.

Corso teorico-pratico di agricoltura biologica

Il 17 e 18, 24 e 25 ottobre a Lubriano.

Scarica la locandina con le informazioni (link esterno)

Corso pratico per l'allevamento delle api regine a Lubriano

Previsto per il 27 e 28 giugno, viene condotto dal personale del Museo Naturalistico e della Scuola di Apicoltura "Michener".
P er ricevere la BROCHURE del Corso con tutte le informazioni per partecipare scrivere a direzione@museolubriano.com oppure chiamare il numero 328.5430394.
INFO su www.museolubriano.com

Pasqua al museoLaboratori per scienziati dai 5 ai 10 anni al Museo della Tuscia Rupestre

Il Museo Naturalistico di Barbarano Romano propone tutti i sabato mattina laboratori museali, scientifici, creativi e naturalistici dedicati a bambine e bambini tra i 5 e i 10 anni.
L'appuntamento settimanale vuole essere un'occasione per aiutare i più giovani a sviluppare creatività, ingegno, curiosità, competenze e socialità: il tutto basato su gioco e divertimento. Il Museo spera così di offrire un servizio valido alle famiglie.

INFO:
Quando: ogni sabato dalle 9.30 alle 12.30
Dove: Barbarano Romano (Vt) presso il Museo Naturalistico Francesco Spallone, Viale IV Novembre snc.
Quanto: euro 10 per partecipante
Prenotazioni: Francesca 3470149572

Scarica la locandinaTeatro Naturale a Lubriano

Evento inserito nella stagione teatrale de #iportidellateverina.
Sabato 30 e domenica 31 maggio
Scarica la locandina

INFO: www.iportidellateverina.it (link esterno)

 

Giornata internazionale dei Musei

Giornata internazionale dei musei 2015

 

Il 18 maggio è la giornata internazionale dei musei decretata dall'ICOM.

Secondo il Comitato Internazionale dei Musei "il tema Museums for a sustainable society –­ Musei per una società sostenibile è dedicata al ruolo che i musei possono avere nel costruire una società sostenibile; oggi, una delle maggiori sfide è infatti adattare i modi di vivere e di sviluppo della società in rapporto alla natura. Questa transizione in direzione di una società sostenibile richiede nuovi modi di agire e di pensare e i musei svolgono un ruolo fondamentale, promuovendo lo sviluppo sostenibile e collaborando, quali laboratori di buone pratiche. I musei possono inoltre svolgere attività di sensibilizzazione nei confronti dell’opinione pubblica sulla necessità di una società meno dispendiosa, più cooperativa e capace di utilizzare le risorse nel rispetto dell’ambiente. Il tema del 2015 mira a promuovere la consapevolezza dell’intera società circa le attuali conseguenze dell’azione umana sul nostro pianeta e l’assoluta necessità di cambiare modelli economici e sociali".
Quest'anno il tema scelto sposa perfettamente le atività condotte nel nostro piccolo centro museale e quelle in programma da parte dell'ecomuseo. Sono diverse le linee d'azione stabilite nei percorsi ICOM in cui il museo opera grazie al personale della Cooperativa I SEMI, tra queste l'educazione alla sostenibilità ambientale, la sostenibilità del patrimonio: comunità e cittadini per la tutela attiva.

Ricordiamo che il museo è gestito senza alcun contributo pubblico dalla Cooperativa Sociale I SEMI grazie alla conduzione nella struttura di attività socioriabilitative. La sostenibilità della gestione di una struttura che costava fino al 2011 circa 17.000,00 euro alla collettività, e che rischiava la chiusura definitiva in seguito al mancato finanziamento avvenuto con i tagli della spesa regionale. è stata raggiunta, seppure a fatica, da una cooperativa sociale che, coraggiosamente, si è proposta per la sua gestione. Il personale della cooperativa sociale I SEMI da anni porta avanti apertura e gestione a titolo volontaristico, promuovendo decine di appuntamenti rivolti alle scuole in cui si affrontano temi cari all'educazione ambientale e alla ricerca scientifica, coinvolgendo i diversamente abili in numerose attività inclusive, sottolineando anche in tal modo il ruolo sociale svolto dai musei.

Programma previsto nell'Ecomuseo per la giornata internazionale dei musei 2015

Domenica 17 maggio

Ore 10.00 - 12.00 Visite gratuite al Museo naturalistico "Francesco Spallone", centro d'interpretazione dell'ecomuseo della Tuscia Rupestre, con collezioni preistoriche e geologiche, anfibi e rettili. 
Ore 13.00 Degustazione di prodotti locali biologici e a filiera corta presso le strutture ricettive del Parco Regionale Marturanum, alla LOCANDA RUPESTRE gestita dalla Coop. Sociale I SEMI, in via Umberto 92 nel borgo medievale di Barbarano Romano (offerta libera).
Ore 15.00 Passeggiata nella necropoli etrusca rupestre di San Giuliano.

Lunedi 18 maggio

Il ruolo dei musei nell'interpretazione del territorio, nell'educazione ambientale e nella divulgazione scientifica.
Dalle ore 9.00 Laboratori didattici di geologia, mineralogia e archeologia per le scuole.
Su prenotazione ai numeri indicati sotto.

Ore 12.00 Visita al borgo medievale per conoscere lo stretto rapporto tra le attività umane ed il substrato geologico, dalla preistoria all'età moderna, per osservare come sin dal passato l'uomo abbia utilizzato la roccia tufacea per il proprio sostentamento e la propria sicurezza.

Le attività sono state condotte da personale altamente specializzato e gratuite.

Per conoscere tutte le iniziative nazionali vai alla pagina Facebook di ICOM Italia (link esterno)
Vai al sito ufficiale dell'iniziativa internazionale (link esterno)

Pasqua al Museo di Barbarano Romano con i laboratori per i nostri bimbi

Grazie all'attività del personale specializzato della Cooperativa I SEMI, presentiamo due nuove proposte per unire il divertimento alla conoscenza:
venerdì 3 e martedì 7 Aprile, dalle ore 9.30 allle 12.30

- LABORATORIO DEL PRATO (da un laboratorio di Silvana Sperati)
- LABORATORIO DEL VULCANESIMO (con un nostro amico geologo)

Le attività sono dedicate a bambine e bambini dai 5 agli 11 anni.
Il costo è di euro 10,00 ad ingresso.
Si svolgono a Barbarano Romano (Vt) presso il Museo Naturalistico Francesco Spallone, Viale IV Novembre snc.
Prenotazione al 3200221737.

 

Laboratorio creativoUn regalo per i bimbi dell'Ecomuseo

Grazie alla disponibilità della Cooperativa Sociale I SEMI, organismo che gestisce i centri di interpretazione di Barbarano Romano e Lubriano, giocheremo con i laboratori naturalistici per l’osservazione e la conoscenza del territorio. Previste numerose attività creative per sviluppare l’immaginazione, la creazione, la progettazione e la sperimentazione.

QUANDO: martedì 23, martedi 30 dicembre 2014 e sabato 3 gennaio 2015, dalle 15.00 alle 17.30.
DOVE: presso il Museo Naturalistico Francesco Spallone di Barbarano Romano, Viale IV Novembre snc, Barbarano Romano (Vt)
COME: PARTECIPAZIONE GRATUITA, prenotazioni al 3200221737.

Scarica la locandina

La mostra Herbario Magico al museo naturalistico di Lubriano

Herbario MagicoDal 22 marzo al 3 maggio 2015.
Il cuore di questo progetto, realizzato dal fotografo professionista Marco Scataglini, è la magia delle piante, sia nel senso del loro impiego diretto nei riti magici ed alchemici del Medioevo e Rinascimento, sia come simbologia insita nelle forme e nei colori dei vegetali. Oltre ad alcune delle principali piante magiche presenti nel Lazio,  si prendono in esame anche luoghi di grande suggestione, in grado di rendere l’idea della magia della natura, come i boschi secolari. La mostra e il libro raccontano questo mondo magico ed incantato del Lazio ricorrendo ad elaborazioni che ricreano, attraverso la fotografia, il fascino degli antichi erbari o dei trattati di magia; inoltre, i luoghi magici per eccellenza, cioè i boschi, sono rappresentati attraverso immagini evocative e suggestive, grazie a una tecnica che molti già di per sé percepiscono come "magica", e cioè gli Anaglifi,  le fotografie 3D da visionare grazie ad appositi occhialini e che ricreano la sensazione di essere lì, proprio sul posto.

 

Le attività della Scuola di Apicoltura del Museo Naturalistico di Lubriano

Conclusosi a marzo il Corso Teorico-Pratico di Apicoltura Biologica “Api & Bio 1/2015 con una buona partecipazione, è in calendario il Corso Teorico - Pratico per l’Allevamento di Api Regine “Save The Queen 1/2015”,previsto per Sabato 27 e Domenica 28 Giugno. Per informazioni si veda quanto pubblicato dal sito web www.museolubriano.com alla categoria Corsi di Apicoltura e Analisi Sensoriale del Miele
 Info e Prenotazioni:
e-mail  direzione@museolubriano.com
Cell. 328.5430394
dott. Mirko Pacioni

Riprendono le attività della Scuola di Apicoltura del Museo Naturalistico di Lubriano

E’ in programma il Corso Teorico-Pratico di Apicoltura Biologica “Api & Bio 1/2015” con il seguente calendario: Sabato 14 e Domenica 15 Marzo, Sabato 21 e Domenica 22 Marzo.  
Ricordiamo inoltre che è già in calendario il Corso Teorico - Pratico per l’Allevamento di Api Regine “Save The Queen 1/201”, previsto per Sabato 27 e Domenica 28 Giugno. Per informazioni si veda quanto pubblicato dal sito web www.museolubriano.com alla categoria Corsi di Apicoltura e Analisi Sensoriale del Miele

Progettare per EXPO 2015

In collaborazione con gli esperti dell'Associazione Antico Presente di Blera, il personale dell'Ecomuseo ha supportato il Comune di Barbarano Romano nella progettazione necessaria all'accesso ai fondi regionali previsti per lo sviluppo di iniziative di promozione turistica del territorio.
E' stato proposta la creazione di una rete di percorsi nel territorio dei Comuni di Barbarano Romano, Blera e Villa San Giovanni in Tuscia, e la loro conoscenza e diffusione. Al progetto, ora al vaglio della Regione Lazio, hanno aderito il Club Alpino Italiano - Sezione di Viterbo, e l'Istituto Svedese di Studi Classici a Roma.

 

Simposio ApiEcoFlora6 Novembre: Simposio Internazionale “ApiEcoFlora”

Al 2° Simposio Internazionale “ApiEcoFlora” 2014, che si è tenuto presso l'Università di Roma Tor Vergata, si è parlato del territorio dell’Ecomuseo della Tuscia Rupestre in un intervento del direttore del Museo Naturalistico di Lubriano, Mirko Pacioni. Il museo è centro di interpretazione nord dell’ecomuseo.

Scarica l'abstract dell'intervento di Mirko Pacioni e Matteo Giusti (LUBRIANO,UNA SCUOLA DI APICOLTURA NEL TERRITORIO DELL’“ECOMUSEO DELLA TUSCIA RUPESTRE).

 

 

Corso di analisi sensoriale del mieleCORSO INTRODUTTIVO ALL’ANALISI SENSORIALE DEL MIELE

Le attività del museo di Lubriano e della Scuola Michener si sono tenute nelle giornate di Sabato 13 e Domenica 14 dicembre presso Palazzo Monaldeschi nel centro storico di Lubriano, un edificio di grande pregio architettonico con un spettacolare affaccio sulla Valle dei Calanchi e su Civita di Bagnoregio.

Maggiori informazioni sul sito www.museolubriano.com dove potete scaricare la brochure del Corso con tutti i dettagli per partecipare: contatti, orari, costi, materie, docenti, modalità di partecipazione.

 

 

 

 

 

 

Scuola di apicoltura Michener - LubrianoLubriano: Corso Teorico-Pratico di Apicoltura Biologica “Api & Bio 2/2014"

E’ in programma un corso teorico-pratico di Apicoltura Biologica con il seguente calendario:
· Sabato 25 e Domenica 26 ottobre
· Sabato 1 e Domenica 2 Novembre
.
Il corso verrà attivato se ci saranno almeno 10 iscrizioni. Ad oggi sono state ventiduele preiscrizioni/manifestazioni di interesse, di cui tre già confermate; le altre sono in attesa di conferma. Invitiamo pertanto tutti/e coloro che hanno la certezza di poter partecipare a confermare la loro iscrizione quanto prima, e in ogni caso entro il termine del 20 ottobre 2014 come indicato nella brochure. Darete modo agli organizzatori della Scuola Michener di Lubriano di verificare l’eventuale raggiungimento del numero minimo di partecipanti, consentendo così ai partecipanti di potersi organizzare in base agli impegni di lavoro, familiari, ecc.
Qualora non si dovesse raggiungere il numero minimo di iscrizioni, le quote versate saranno ovviamente restituite.

Per tutte le informazioni riguardo i docenti, i contenuti e i costi, potete consultare la Brochure del Corso scaricabile in formato PDF dal sito web www.museolubriano.com
IMPORTANTE: per le esercitazioni di carattere pratico in apiario, gli allievi del corso dovranno dotarsi in proprio della seguente attrezzatura necessaria: tuta, maschera e guanti.

Scarica la brochure del corso

Barbarano ROMANOI soldati Romani invadono l'Ecomuseo

Sabato 18 e domenica 19 a Barbarano si è svolta un'interessante attività "rievocativa" In collaborazione con il Gruppo Storico Romano: la ricostruzione di un campo militare nel Parco Naturale Regionale Marturanum. La Legio XI ha infatti posto l'accampamento da sabato mattina e la domenica successiva ha "invaso" pacificamente la cittadina medievale.
La cittadina viterbese è profondamente grata al Gruppo Storico Romano per la sua "prima" presenza nel territorio e per averlo scelto per le proprie esercitazioni. Dalle cucine da campo della LEGIO XI è stata offerta ai presenti la "colazione del legionario", fette di pane con ricotta e miele.
L'evento è stato organizzato dal Comune di Barbarano, dall'Ecomuseo della Tuscia Rupestre, dal Museo Naturalistico Francesco Spallone e dall'Istituto Tuscia Rupestre, in collaborazione con il Parco Regionale Marturanum e la Cooperativa Sociale I SEMI.
La testudo a Barbarano

 

 

 

 

 

 

 

Green City a Viterbo, una città nella città

L'ecomuseo ha partecipato al ricco programma di iniziative previste nell'ambito della manifestazione.
Dal 19 al 28 settembre, nella bella cornice di Prato Giardino - Parco Lucio Battisti i nostri operatori hanno fornito informazioni sul territorio, facendo scoprire le meraviglie della natura microscopica o giocare e costruire con materiali riciclati.
Non particolarmente alta l'affluenza all'evento, a causa della concomitanza con altre manifestazioni nel capoluogo viterbese.

 

 

Conferenza sul CinipideConferenza sulla lotta integrata al Cinipide del castagno

I due centri d'interpretazione dell'ecomuseo, con il supporto della Coopereativa Sociale I SEMI hanno organizzato una conferenza dedicata alle azioni poste in campo per contrastare un temibile insetto, il Cinipide galligeno, che da qualche anno sta creando seri problemi ai castagneti del comprensorio.
Questo Cinipide è giunto in Italia tramite alcune piante infestate provenienti dall'estremo Oriente e, non trovando sul nostro territorio degli antagonisti naturali e predatori che lo potessero contrastare, in breve tempo ha attaccato moltissimi castagneti portando le piante a soffrire e, talora deperire sino alla morte. Da qualche anno l'Università di Viterbo si sta occupando della lotta integrata e biologica a questo temibile insetto. Abbiamo fattoil punto della situazione con una esperta in materia, la d.ssa Romina Caccia, già consulente dell'Università degli Studi della Tuscia.
Due gli appuntamenti: il primo a Lubriano, presso il Museo naturalistico, venerdì 19 settembre, il secondo a Viterbo, presso lo stand dell'Ecomuseo nell'ambito della manifestazione Green City venerdì 26 settembre.

Scarica la locandina (file pdf - 865 kb)

 

 

 

 

 

Lucus di Marco ScatagliniLa magia dei boschi nelle fotografie in mostra a Lubriano

Sabato 30 agosto alle ore 17.30 presso il Museo Naturalistico di Lubriano, l'autore Marco Scataglini ha presentato il Progetto LUCUS - ALBERI, BOSCHI, UOMO, con introduzioni di Giuseppe Annulli - Editore, e di Realino Domini - Poeta.

Il progetto “Lucus” è composto da un libro, un DVD e una mostra fotografica, e intende esplorare i boschi non solo in quanto ambiente naturale, ma come luogo dov'è depositata e al sicuro la nostra immaginazione, il luogo del sublime e della bellezza, perfetta e inimitabile armonia tra cultura, storia e natura. (...) Il primo tempio in cui gli uomini hanno adorato le loro divinità è stata la foresta. Le immense cattedrali della natura che ricoprivano allora il nostro pianeta, evocavano la magia e la sacralità del divino, creavano ambienti di luci e ombre, profumi e colori, suggestioni ed emotività (...)
A seguire aperitivo e degustazione prodotti tipici.
Informazioni sul sito del museo www.museolubriano.com

 

 

 

Osservazioni astronomiche nel cielo della Tuscia Rupestre

Due gli appuntamenti previsti per gli appassionati di astronomia, favoriti da una Luna insolitamente grande: uno il 10 agosto, a Lubriano, l'altro il 14 agosto a Barbarano Romano.
A guidarci con il naso all'insù sono stati gli esperti di AstronomiaBlog, già al nostro fianco in iniziative svolte in passato.
I due eventi sono statiorganizzati dalla Cooperativa I SEMI in collaborazione con i Musei Naturalistici di Lubriano e Barbarano Romano.

Osservazioni astronomiche a Lubriano Scarica la locandina              Osservazioni Astronomiche a Barbarano Romano Scarica la locandina

 

Lubriano

Nuova pubblicazione su Lubriano

E' stato presentato venerdì 30 maggio il libro di Manila Olimpieri "Lubriano. Storia, Ambiente e Tradizione", pubblicato dalla Annulli Editore.
L'opera rappresenta un ulteriore strumento per conoscere il territorio della cittadina, destinato al visitatore ma anche al cittadino lubrianese.

Il museo di Lubriano e la promozione della Tuscia

Il direttore del Museo Naturalistico di Lubriano Mirko Pacioni ha tenuto un seminario su "Aree protette e valorizzazione del territorio" presso l'Università della Tuscia (giovedì 29 maggio): l'incontro, organizzato da AUCS - Associazione Universitaria Conservazione e Sviluppo, prevede un'uscita alla Riserva del Lago di Vico riservata agli studenti universitari.
Scarica la locandina (link esterno)

Il museo di Lubriano e la promozione della Tuscia

Il direttore del Museo Naturalistico di Lubriano Mirko Pacioni terrà un seminario su "Aree protette e valorizzazione del territorio" presso l'Università della Tuscia (giovedì 29, ore 16.30, aula 9 DEB di biologia): l'incontro, organizzato da AUCS - Associazione Universitaria Conservazione e Sviluppo, prevede un'uscita alla Riserva del Lago di Vico riservata agli studenti universitari.
Scarica la locandina (link esterno)

orchidea spontaneaMeravigliose orchidee spontanee della Valle dei Calanchi

Sabato 24 maggio presso il MUSEO NATURALISTICO DI LUBRIANO, alle ore 16.00 si tiene un'interessate conferenza e proiezione di macrofotografie a cura di Giovanni Burla (Autore, Esperto di orchidee).
Alle ore 17.00 a cura di Mirko Pacioni (direttore del Museo Naturalistico di Lubriano)ci si sposta con mezzi propri per una passeggiata nella Valle dei Calanchi.
L’intera zona della Valle dei Calanchi, che da Lubriano è possibile osservare con un’ampia visuale, è molto suggestiva e particolarmente interessante dal punto di vista paesaggistico, vegetazionale e faunistico. Essa rappresenta da tempo immemore un luogo ideale per lo sviluppo dell’agricoltura, con un microclima particolare dovuto al riparo dai venti freddi di tramontana, e la disponibilità di acqua proveniente dalle numerose sorgenti. Si è formata così una fitta rete viaria di collegamento con i limitrofi nuclei abitativi. Alcune zone sono poco battute dall'uomo e ciò determina la presenza di specie vegetali e animali di grande interesse e rarità.

18 maggio Manifestazione sportiva non competitiva nella Tuscia Rupestre

Walk in Tuscia nell'ecomuseo‘Walk in Tuscia’ 2014 è iniziata a marzo con le modalità che ormai la contraddistinguono: la riscoperta dei sentieri caratteristici

Coniugare il piacere della camminata alle bellezze naturalistiche e storiche della Tuscia. E’ questo l’obiettivo di “Walk in Tuscia”, il circuito di camminate sportive, proposto dalla Zona Olimpica Atletica Viterbo e dallo Special Trainin , che da marzo a novembre farà riscoprire numerosi sentieri caratteristici del Viterbese, attraverso 13 appuntamenti, 4 in più rispetto allo scorso anno.
Uno degli organizzatori, Giuseppe Misuraca, sottolinea come come “Walk in Tuscia” sia una camminata che ha una valenza sportiva, naturalistica e turistica. “Lo scorso anno – ha affermato -- abbiamo avuto tante presenze, provenienti non solo dal Lazio, ma anche dalla vicina Umbria. Il circuito è nato due anni fa come Cammintuscia. Quest’anno lo abbiamo chiamato Walk in Tuscia e dintorni perché parteciperà, per la prima volta, anche Canale Monterano”. La Tuscia è un territorio bellissimo sotto tutti i punti di vista. Questa iniziativa può e deve essere allargata. Lavoriamo insieme per farla crescere e far conoscere lo sport come risorsa importante del nostro territorio” affermano gli organizzatori.
Anche quest'anno il territorio della Tuscia Rupestre ospita una delle tappe della celebre e consolidata manifestazione.

INFORMAZIONI: due i percorsi, di 6 e 10 km circa, il primo facile il secondo di difficoltà media, hanno attraversato gli angoli più suggestivi del Parco Regionale Marturanum. In gran parte su strade battute, hanno previsto tratti brevi di sentiero, con qualche dislivello.
L'evento, cui hanno partecipato un'ottantina di atleti, è stato organizzato in collaborazione con l'Ecomuseo della Tuscia Rupestre, il Museo della Tuscia Rupestre Francesco Spallone, la cooperativa sociale I SEMI, il Comune di Barbarano Romano, il Parco Regionale Marturanum, e ha visto il supporto dei produttori locali (Dolciaria Cimina e Forno Belli).

Presentazione pubblica dell'ecomuseo

Venerdì 9 maggio, presso l'iCult - Incubatore d'Imprese Culturali BIC Lazio di Viterbo si è tenuta la presentazione pubblica del progetto ecomuseale, un appuntamento importante che sancisce la nascita del nuovo soggetto territoriale, fondato per lo sviluppo sostenibile dell'area e che si prefigge di far partecipare le comunità locali alle dinamiche di promozione.
L'evento ha segnato l'inizio delle attività ecomuseali proponendo, tra 'altro, un Convegno internazionale che si svolgerà in data da destinarsi (fine 2014 - inizi 2015) sulle tematiche ecomuseali.
All'incontro sono intervenuti (in ordine temporale):
Andrea Sasso, responsabile dell'Ecomuseo della Tuscia Rupestre
Giulio Curti, responsabile dell'I-Cult BIC Lazio di Viterbo
Massimo Maffei, Vice Prefetto di Viterbo in rappresentanza della Prefetto, d.ssa Antonella Scolamiero
Luigi Celestini, dirigente dell'Asessorato alla Cultura provinciale di Viterbo
Mirko Pacioni - direttore dell'Ecomuseo del Paesaggio degli Etruschi (Porano, Tr) e del Museo Naturalistico di Lubriano
Alberto Castori - responsabile dell'Ecomuseo della Teverina (Mugnano, Vt)
Antonio Sarnacchioli in rappresentanza del Comune di Capranica
Renato Sansa, ricercatore dell'Università della Calabria e membro del Comitato Scientifico dell'Istituto Tuscia Rupestre
Marco Scataglini, fotogtafo e comunicatore, che ha mostrato suggestive vedute del territorio rupestre e immagini a 360° di monumenti
Nel corso dell'evento tramite una postazione di microscopia digitale il naturalista Paolo Buonadonna, membro della Società Lichenologica Italiana e collaboratore dell'Istituto Tuscia Rupestre, ha illustrato una delle metodologie didattiche e divulgative realizzate presso il Museo della Tuscia Rupestre Francesco Spallone.

Hanno partecipato all'evento numerosi amministratori locali coinvolti nel progetto, tra cui i sindaci di Barbarano Romano Rinaldo Marchesi, di Blera Francesco Ciarlanti e di Lubriano Giuseppe Pagliaccia, il responsabile dei servizi culturali del Comune di Capranica Arcuri, personale dell'Ass.to Cultura Provinciale (i funzionari Federici e D'Ambrosi) e numerosi insegnanti di istituti di Viterbo.

Scarica la locandina || Scarica l'invito ||

:: Torna alla pagina delle Notizie ::

 

 

Ecomuseo :: Centri visita :: Territorio :: Notizie :: Organizzazione :: Servizi :: Materiali :: Contatti :: Credits

Home page Istituto Tuscia Rupestre English